A Casa Sankara prosegue la campagna di prevenzione e salute

Casa Sankara ha ospitato la giornata di formazione del progetto Fami Prevenzione 4.0.
Due sono stati i momenti fondamentali che hanno caratterizzato l’intera giornata: prima con l’Università di Bari, che ha spiegato ai nuovi ospiti della struttura il sistema e-health Drops – Gocce di Salute (costituito da un’applicazione da scaricare per la gestione dei dati sanitari individuali rilevati attraverso la strumentazione contenuta in un armadietto – totem, al cui interno sono a disposizione una bilancia, un misuratore della febbre e pressione, nonché un pulsimetro, che si apre tramite una scheda personale) che consentirà a ciascuno di loro di accedere ad un profilo personale per inserire i propri dati e agevolare la pratica e la cultura della prevenzione e della salute; poi con l’equipe sanitaria del Cuamm – Medici con l’Africa che ha effettuato le visite ai ragazzi presenti.
A sorpresa la partecipazione del preside della Facoltà di Medicina, il prof. Loreto Gesualdo, nefrologo del policlinico di Bari e referente scientifico del progetto Fami Prevnezione 4.0, che ha formalizzato con Ghetto Out la collaborazione a continuare con l’utilizzo del sistema Drops – Gocce di Salute, ma anche per collaborazioni future.
Il prof. Gesualdo ha visitato l’azienda ed è rimasto colpito da ciò che è stato realizzato e che ancora si vuole fare.
Infine, sono stati distribuiti dei kit alimentari a tutti gli ospiti da parte di Usaid From American People che collabora con il Cuamm.