Tutti parlano di “riaccolto”, la filiera etica del pomodoro di Casa Sankara

Alla presenza del governatore Michele Emiliano, Papa Latyr Faye e Mbaye Ndiaye (referenti di Casa Sankara) hanno presentato alla stampa, nella giornata del Sankara Day* (il 15 ottobre 1987 veniva assassinato Thomas Sankara), il pomodoro pelato “riaccolto”, un prodotto che nasce dalle terre di Casa Sankara con il supporto tecnico di Coop. Le due Palme e Conserve Italia.
Un sogno diventato realtà da quando la Regione Puglia, grazie all’impegno profuso dal compianto dirigente regionale Stefano Fumarulo, ha dato in concessione venti ettari di terra, dieci dei quali utilizzati per la semina del pomodoro che, da un’idea di impresa di Salvatore Ferrara, sarà destinato alla produzione di un prodotto che in ogni parte della sua filiera è totalmente estraneo al concetto di sfruttamento della manodopera bracciantile e che sarà venduto nel circuito della grande distribuzione.
Diverse le testate giornalistiche presenti all’evento: TeleNorba, (San Severo, il pomodoro “etico” coltivato dagli emigrati di Casa Sankara); AntennaSud, (Casa Sankara. Nasce il pomodoro col marchio etico “riaccolto”); L’Attacco, (Presentato Riaccolto, il pomodoro pelato di Casa Sankara. Emiliano: “E’ un’idea di Stefano Fumarulo).
Si ringraziano per la partecipazione: il presidente Michele Emiliano; il dottor R. Venneri della Segreteria Generale della Presidenza; il dottor De Giosa dirigente Politiche dell’immigrazione e Politica sociale; la signora Marialuisa Pantaleo, mamma di Stefano Fumarolo; Claudio Spadaro, dirigente Commissariato di Polizia di San Severo; i nostri partners: Coop Palma D’oro, Op La Palma; la CISL Anolf Foggia: Mohamed Elmajdi e Diego De Mita; la FlaiCgil con Daniele Iacovelli, segretario provinciale; il presidente della Consulta Associazioni, Zelinda Rinaldi; il Sindacato autonomo dei lavoratori agricoli con Baye Diouf; No Cap con Francesco Strippoli; il referente UEPE di Foggia; il presidente dell’Associazione SunuTerra, Lidia Corticelli; il presidente Corrado Berardi dell’Associazione Borsellino-Falcone che ci ha omaggiati con un quadro che raffigura i due magistrati.

* Sankara Day è una ricorrenza e una giornata importante perché si ricorda l’assassinio di Thomas Sankara avvenuto il 15 ottobre 1987. Thomas Sankara è una figura estremamente nota e amata da tutta l’Africa, tanto da essere chiamato il “Che Guevara Africano. A lui il nome della nostra organizzazione, il murales a lui dedicato, lui e Stefano Fumarulo rappresentano per tutti noi di Casa Sankara modelli da seguire.