“Riaccolto”, i pomodori pelati di Casa Sankara in vendita nelle Coop

I pomodori pelati di Casa Sankara con l’etichetta “R’accolto, la Terra della Libertà” sono arrivati finalmente nei supermercati e negli ipercoop di Coop Alleanza 3.0, tra cui gli 11 negozi della Cooperativa in Puglia.

L’iniziativa vede impegnate appunto Coop Alleanza 3.0 e Legacoop Puglia che insieme sostengono l’Associazione Ghetto – Out Casa Sankara che, per sostenere e sviluppare il percorso di emancipazione dei migranti che vivono qui, ha contribuito alla nascita del progetto di produzione di pomodori e, con la collaborazione di Conserva Italia, di trasformazione in confezioni di pelati da 400 grammi.

Ai pelati “R’accolto” la Coop Alleanza 3.0 ha individuato un apposito spazio espositivo in cui i consumatori possono trovare il primo prodotto dell’Associazione Ghetto Out – Casa Sankara con le principali informazioni del progetto.

Inoltre, soci e consumatori condividendo sui social il proprio acquisto, con l’hashtag #CasaSankara e taggando Coop Alleanza 3.0 potranno testimoniare la propria scelta etica.

“I pelati dell’Associazione Ghetto Out – Casa Sankara sono la dimostrazione che un’altra economia, un altro modo di intendere il lavoro e le scelte di acquisto da parte dei consumatori sono possibili” dichiara il presidente di Coop Alleanza 3.0, Mario Cifiello.

Per Carmelo Rollo, presidente di Legacoop Puglia, “la filiera etica nata a Casa Sankara è un tassello che si aggiunge nella costruzione di quella società inclusiva sognata con Stefano Fumarulo”.

Mentre Mbaye Ndiaye, referente di Casa Sankara, parla di sogno lungo otto anni divenuto realtà: “Il marchio dei pelati che oggi esce in tutta Italia è la realizzazione di un sogno. Abbiamo finalmente realizzato qualcosa che abbiamo sognato per otto anni. Siamo andati per gradi: abbiamo pensato prima a darci un tetto dignitoso sopra la testa, poi ad avere un lavoro con un pagamento giusto. Queste erano le cose che sognavamo con Stefano Fumarulo”.